SOFFERENZA BANCARIA

sofferenza bancaria, come si verifica e come cancellarla e quando è illegittima.

Ti spiega come cancellare le sofferenze bancarie, una delle segnalazioni più pericolose nel sistema bancario (annotata nella Centrale Rischi della Banca d’Italia).

sofferenza bancaria

Luca PACINI,
 tributarista bancario dal 2007 presso lo studio di consulenza bancaria indipendente Broker Associati & partners.

La “sofferenza bancaria” presso la banca d’Italia, è forse una delle segnalazioni più pericolose e attuali che vengono effettuate dalle banche e finanziarie nonchè operatori finanziari più in voga dal 2018 ad oggi per i motivi che tutti sappiamo, ossia un  ritardo dovuto a momentanee difficoltà che solo a volte diventano permanenti.

E’ proprio su questo punto che si basa una delle contestazioni più diffuse mossa dai tribunali e organi di mediazione (Abf, conciliatore bancario) cioè che non può essere segnalato un consumatore o azienda per un mero ritardo di pagamento o periodo di difficoltà; cosa che invece fanno le banche anche come strumento che pare proprio ricattatorio per costringere ad un rientro immediato.

La “sofferenza bancaria” porta all’interruzione dei fidi e linee di credito nonchè al rifiuto di nuove aperture di conti bancari spalancando di fatto le porte delle aule del trIbunale fallimentare.

Credo che basta a capire perchè ho scritto all’inizio, sofferenza bancaria la più pericolosa delle segnalazioni.

Ora però arrivano le buone notizie:


La banca deve avvisare per raccomandata a/r  la  segnalazione futura (non lo fanno quasi mai..) questo per dare anche la possibilità di un piano di rientro programmato.

In questo caso il cliente ignaro e colpito dalle gravi conseguenze può invocare la cancellazione in base alle più recenti norme e disposizioni nonchè un risarcimento del danno subito.

Non solo, non può segnalare la sofferenza bancaria se non viene fatta un’analisi economico finanziaria globale del cliente che appuri un reale stato di default e non momentaneo (anche questo non lo fanno praticamente mai..).


Ora che pensate di sapere come ci si cancella da una sofferenza bancaria, ma per motivi di spazio e tempo qui elenchiamo solo alcuni dei tantissimi motivi, per favore..

non fatelo da soli, o solo perchè avete visto il mio video e pensate di conoscere le sentenze e quindi il faidate, il ricorso deve essere presentato da  un professionista del credito nei modi e forme corretti sotto la sua responsabilità.



sofferenza bancaria

Ecco alcune sentenze storiche o normative che le banche non vogliono far sapere (e nemmeno la stampa a quanto pare)

Cassazione delibera 14685 del 13.6.2017

Garante della Privaci delibera 438/2016

Testo Unico Bancario art. 125 c.3 e segg.

S. C. Cassazione delibera 15500/2018


potrei continuare con le sentenze ma credo abbiate capito che non scrivo tanto per scrivere e di seguito mostriamo anche i nostri risultati con tanto di vittorie, ricorsi vincenti e cancellazioni ufficiali delle banche.

Infatti le banche in primis, ma tutti gli operatori del settore, si dimenticano un passaggio fondamentale per risparmiare sui costi, ossia comunicano in forma non sicura (postel, messaggini, telefonate, mail) una comunicazione importantissima che la legge ha disciplinato in forma “certa” proprio per la gravità delle conseguenze. Ma non basta scrivere questa regola ve ne sono altre.. e questo l’ho già descritto prima.

Vi invito a verificare il link “dicono di noi” di seguito per verificare con i vostri occhi che si può uscire subito dalle sofferenze bancarie in assenza della quale potreste vedere chiudere la vostra azienda in pochi mesi.


Tutto questo senza nessun tribunale con costi e tempi esosi, ma ovviamente affidandosi SOLO a ESPERTI del CREDITO riconosciuti e responsabili che possano garantire un risultato certo con RICORSI e RECLAMI che (non cito per proprietà intellettuale LUCA PACINI, ndr) elencano molte più violazioni.  


Guarda ora qualche testimonianza cliccando su

dicono di noi


se vuoi sapere come uscire dalla Centrale Rischi della Banca d’Italia  o verificare la posizione o il tuo rating bancario ufficiale, scrivi in chat o chiamaci

 

non sei da solo con le banche, se non vuoi esserlo!

sofferenza bancaria

Articolo a cura di Luca PACINI
Rating Advisor

presso la Broker Associati & partners

Lascia un commento